Carrello


VISIONI SARDE


First slide
Info

VISIONI SARDE

Regia: A.a.V.v.

Italia, 2017, 103'

Scheda

Ingresso libero


Una serata in cui saranno proiettati i lavori finalisti che hanno partecipato all’ultima edizione del 2017 del 23esimo concorso ''Visioni italiane'' - sezione ''Visioni sarde''. La sezione Visioni sarde è giunta alla 4a edizione ed è riservata a corti, mediometraggi e documentari che siano realizzati da autori isolani o che abbiano come location la Sardegna. È nata grazie alla FASI - Federazione delle Associazioni Sarde in Italia - che concorre alla diffusione della cinematografia isolana attraverso la rete dei suoi settantadue circoli degli emigrati diffusi nella penisola. La circuitazione degli otto lavori finalisti è frutto di un progetto dell’Assessorato Regionale del Lavoro della Regione Autonoma della Sardegna.

A casa mia (Mario Piredda, 19’)
Rimasti i soli abitanti di un piccolo paese di pescatori ormai spopolato, due anziani, Lucia e Peppino, vivono nella speranza che l’inverno non finisca. Nel febbraio di quest’anno A casa mia si è aggiudicato il Premio David di Donatello 2017 per la sezione documentari.
Border (Paolo Zucca, 1’)
Breve video che mette in evidenza il contrasto tra la nostra vita quotidiana, dove i bambini possono frequentare con tranquillità – ad esempio – corsi di nuoto, e la vita dei rifugiati siriani che, costretti ad imbarcarsi per fuggire alla guerra, rischiano di affogare in alto mare. Proprio come il piccolo Aylan, trovato morto su una spiaggia turca nel settembre 2015.
Del prossimo orizzonte (Tomaso Mannoni, 14')
La tragedia della migrazione. Una donna si finge uomo, topos che appartiene anche al mito e alla letteratura, per poter cercare fortuna oltre il confine della sua patria martoriata, per ricongiungersi con chi ama.  Inaspettatamente sarà proprio l’antieroe, il personaggio che letteralmente trae profitto dalla sua disperazione, a dimostrare, sul volto segnato dalla vita, le rughe di un’umanità non ancora asservita al cinismo imperante.
Domenica (Bonifacio Angius, 18')
In un torrido pomeriggio estivo, un uomo solo e disperato è pronto a togliersi la vita. Ma lo sguardo dolente del suo cane lo distoglie dai propositi di morte e lo conduce a riconsiderare la propria esistenza.
Il bambino (Silvia Perra, 15') Gli equilibri della famiglia Khaled vengono compromessi dall’arrivo di un ospite, destinato a rimanere con loro per un motivo ben preciso.
Nella mia città (Andrea Marras, 5')
Cagliari, porto. Un giovane ha in mano un biglietto marittimo di sola andata. ''Fin da piccolo mi hanno sempre insegnato a non fermarmi mai, a continuare, a correre con il sorriso in volto qualsiasi cosa accada e a non smettere mai di inseguire i propri sogni: sarebbe bello poterlo fare nella mia terra... nella mia città''.
Noi siamo il male (Gianni Cesaraccio, 16')
La storia è quella di un giovane prete spedito in una remota chiesa di campagna a causa della sua perdita di fede. Qui cercherà di ritrovarla, ma le parole dette al momento sbagliato a un uomo disperato lo condurranno a un nuovo mondo di orrore. La chiesa in questione è quella di Nostra Signora di Bonaria, a Osilo, dove sono state effettuate gran parte delle riprese.
Waiting For (Matteo Pianezzi, 15')
Tre donne si confrontano durante un viaggio verso una meta misteriosa. Un viaggio per sperare nel futuro e per ricostruire il passato. Un viaggio che è fatto di aspettative e accettazione, d’amore e scontri.

Al termine delle proiezioni, rinfresco con pregiati vini sardi accompagnati dal tipico pane carasau, fettine di formaggio e salsiccia.

Programmazione

Info Generali

le sale aprono mezz'ora prima dell'inizio della proiezione

  • dal lunedì al venerdì
    dalle 16:30 alle 21:00
  • sabato e domenica
    dalle 14:30 alle 21:00
Se non ci sono proiezioni in programma le sale rimangono chiuse

  • Ingresso intero: € 7,50
  • Ingresso ridotto*: € 6,00
  • Ingresso Abbonamento Musei Lombardia e studenti universitari: € 6,50
  • Ingresso giorni feriali spettacolo ore 17: € 7,50 intero o € 5,00 con cinetessera
  • Cinetessera annuale valida da gennaio a dicembre: € 10,00
  • Abilitato per APP 18 e CARTA DOCENTI

*Riduzioni: Cinetessera, studenti universitari muniti di tessera universitaria.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell'evento, nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

Come Raggiungerci

Spazio Oberdan
Viale Vittorio Veneto 2, angolo piazza Oberdan
Milano
Tel: 0283982421