Carrello


La casa dei bambini


First slide
Info

La casa dei bambini

Regia: Francesca Muci

Italia, 2018, 70'

Scheda

In collaborazione con 

          

Un documentario ricco di preziose testimonianze e immagini d’epoca per rievocare una vicenda quasi dimenticata accaduta all’indomani della fine della Seconda guerra mondiale. Tra il 1945 e il 1948, circa 800 bambini e adolescenti ebrei, orfani sopravvissuti al conflitto e ai campi di sterminio nazisti, furono condotti a Selvino, sulle prealpi bergamasche della Val Seriana. Provenienti da tutta Europa, raccolti tra le macerie dei ghetti, tra le rovine dei lager abbandonati dai nazisti, nelle foreste dove erano sopravvissuti mangiando le radici, furono ospitati in un edificio noto come "Sciesopoli", intitolato all’eroe milanese del risorgimento Amatore Sciesa, inaugurato durante il ventennio e che era stato una struttura ricreativa per i giovani italiani fascisti. In quel luogo di accoglienza, organizzato come una comunità di reciproco aiuto e rispetto, i bambini ripresero a vivere, per poi essere trasferiti entro il 1948 nell’appena nato stato di Israele.


SINOSSI

Nell'immediato dopoguerra, la brigata di genieri ebraici dell'esercito britannico, la Solel Boneh, riuscì a portare in salvo centinaia di bambini scampati al terrore dei campi di sterminio. Per tre anni, dal 1945 al 1948, un piccolo comune lombardo di nome Selvino, divenne la loro casa. Orfani delle rispettive famiglie d'origine, perse proprio in quella tragedia, i "bambini di Selvino" riuscirono lentamente a ritrovare momenti di serenità e ripresero una vita normale. Tra il 1946 ed il 1949, la maggior parte dei "bambini di Selvino" fu imbarcata sulla Motonave Rondine Enzo Sereni. Quasi tutti furono accolti in Eretz Israel, nei kibbutz Tze'elim e Hanita. Tutt'ora vivono lì, insieme, come una grande famiglia, replicando il loro felice modello Selvino.

Giovedì 14 febbraio la regista Francesca Muci sarà presente in sala.

Programmazione

Info Generali

le sale aprono mezz'ora prima dell'inizio della proiezione

  • dal lunedì al venerdì
    dalle 16:30 alle 21:00
  • sabato e domenica
    dalle 14:30 alle 21:00
Se non ci sono proiezioni in programma le sale rimangono chiuse

  • Ingresso intero: € 7,50
  • Ingresso ridotto*: € 6,00
  • Ingresso Abbonamento Musei Lombardia e studenti universitari: € 6,50
  • Ingresso giorni feriali spettacolo ore 17: € 7,50 intero o € 5,00 con cinetessera
  • Cinetessera annuale valida da gennaio a dicembre: € 10,00
  • Abilitato per APP 18 e CARTA DOCENTI

*Riduzioni: Cinetessera, studenti universitari muniti di tessera universitaria.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell'evento, nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

Come Raggiungerci

Spazio Oberdan
Viale Vittorio Veneto 2, angolo piazza Oberdan
Milano
Tel: 0283982421

Vedi mappa