Carrello


SAURO BORELLI DONA I SUOI VOLUMI ALLA CINETECA DI MILANO


First slide

Sauro Borelli, penna storica de L' Unità, per la quale scrive dal 1963, e autore di diverse pubblicazioni sul neorealismo italiano e il cinema sovietico, ha vissuto da vero critico cinematografico, inviato e caporedattore, sessant'anni di storia del giornalismo cinematografico in Italia. 

Nel corso della primavera del 2019, il critico ha donato alla Cineteca oltre 1400 volumi dedicati alla storia del cinema, che contengono spesso annotazioni, dediche autografe e ritagli di giornale, apposti all'interno dallo stesso Borelli. Questi libri, consultabili presso la Biblioteca di Morando sul Naviglio Martesana, facevano parte integrante di una biblioteca che contava volumi di ogni natura, dal romanzo al teatro, dalla poesia alla filosofia e al fumetto, a indicare la cultura a tutto campo del critico. Presenti anche volumi recenti, a indicare una curiosità incessante e uno studio continuativo.